Utilizzo dell’azza nel medioevo

Il presente articolo analizza, nel modo più dettagliato ed esaustivo possibile, l’uso dell’azza illustrato in tutti i manuali medievali italiani e tedeschi che trattino l’argomento.
Piuttosto che considerare tecnica per tecnica si è ritenuto più interessante raggrupparle in macro categorie (Guardie, Parate, Gioco Largo, Agganci, Gioco Stretto, Lotta, Conclusioni), organizzandole per affinità e scopo in un unicum organico e pragmatico.

I trattati presi in considerazione sono i seguenti:

  • Flos Duellatorum – Fiore de Liberi – 1409
  • Codex Gotha – Kampfbuch – Hans Tallhoffer – 1443
  • Manoscritto 1825 Univ. Bologna – Paulus Kal – 1458
  • Das Fechbuch des Hans Tallhoffer – Hans Tallhoffer – 1467
  • De Arte Gladiatoria Dimicandi – Filippo Vadi – 1482

Come si può notare manca all’appello una voce relativa ad un altro importante manoscritto medievale, Le Jeu de la Hache (MS Francais 1996) – 1400 circa, al quale, per via del copioso numero di tecniche, sarà riservata una trattazione apposita.

L’articolo è disponibile in PDF qui.

Per una descrizione di storia, struttura e scopi dell’arma rimandiamo alla relativa pagina.

A cura di Andrea Morini – © 2014 Sala d’Arme Achille Marozzo

Articoli Correlati