CORSI SPORTIVI

Al pari di qualsiasi altra società sportiva, la Sala d’Arme Achille Marozzo organizza corsi d’insegnamento settimanali.

corsisportivi01Qui di seguito riportiamo la struttura indicativa dei corsi che sono serviti da modello per tutti i corsi nelle varie sedi. Logicamente ogni istruttore varia tale schema secondo le necessità e le esigenze della propria sede.

Il corso per principianti prevede all’inizio lo studio dei colpi, delle parate e del passeggio. Il programma prosegue poi con lo studio del combattimento con spada da lato sola, con particolare riguardo alle tecniche della scuola bolognese, la più evoluta e completa del periodo. Se i tempi tecnici lo permettono, vengono aggiunte alcune lezioni sull’uso della spada lunga a una mano da cavaliere o su altri stili tradizionali locali.

Il corso per esperti prosegue e migliora gli insegnamenti già visti gli anni precedenti, introducendo ogni anno una nuova disciplina di combattimento. Normalmente vengono affrontate per prime le tecniche di spada e daga o di spada e rotella.

corsisportivi02Con gli allievi più anziani e volenterosi vengono poi studiate anche altre tecniche di combattimento quali daga sola, spada e brocchiero o spada e cappa. Gli anni successivi proseguono con insegnamenti di spada a due mani ed armi ad asta.Normalmente ogni lezione è preceduta da un allenamento di tipo sportivo con esercizi di riscaldamento e di potenziamento. Vi è poi una fase di preparazione atletica tesa ad abituare il corpo ai movimenti schermistici. Gli insegnamenti di scherma teorica sono seguiti puntualmente dalle prove pratiche di gruppo, singoli o a coppie di quanto esposto. A seconda del periodo annuale e della preparazione, gli allievi possono cimentarsi, in genere a fine lezione, in assalti agonistici per testare le tecniche apprese.

Il materiale necessario per la frequenza dei corsi è fornito agli allievi dalla Sala d’Arme Achille Marozzo.

Per iscrizioni e informazioni sui corsi attivi si prega di contattare i responsabili locali delle varie sedi.

Le tecniche che possono essere oggetto di studio, sia per i corsi sia per i seminari, comprendono il combattimento con spada da lato sola o accompagnata da daga, cappa o diversi tipi di scudo (rotella, brocchiero, targone..), daga sola o accompagnata dalla cappa, armi d’asta quali picche, ronconi, alabarde, spada a una mano e mezza, spada e spadone a due mani.

Tutte le tecniche insegnate sono tratte da Trattati dei Maestri d’Arme, e in particolare da:

  • Anonimo, “manoscritto I33” fine del XIII sec.
  • Fiore dei Liberi, “Flos Duellatorum” 1410
  • Filippo Vadi, “De arte gladiatoria dimicandi” XV sec.
  • Anonimo Bolognese, manoscritto anonimo, inizio del XVI sec.
  • Antonio Manciolino “Opera nova” 1531
  • Achille Marozzo “Opera Nova” 1536
  • Giacomo Di Grassi “Ragione di adoprar sicuramente l’arme” 1570
  • Giovanni Dalle Agocchie “Del arte di scrimia” libri tre 1572
  • Angelo Viggiani “Lo schermo” 1575
  • Altoni Francesco “Monomachia”, manoscritto, 1540 circa
  • Anonimo Riccardiano, manoscritto anonimo, inizio del XVI sec.
  • Francesco di Sandro Altoni, “Monomachia”, metà del XVI sec.

I corsi organizzati dalla sala sono inseriti nei percorso di formazione per arti marziali occidentali riconosciuto dall’Unione Italiana Sport Per tutti e di preparazione sportiva per la scherma storica della Federazione Italiana Scherma.

Gli istruttori della sala sono riconosciuti come maestri, tecnici e operatori sportivi presso l’Unione Italiana Sport Per tutti e come istruttori nazionali e regionali di scherma e scherma storica presso la Federazione Italiana Scherma.